A tutta diversity

Un progetto interno a Cooplat: il luogo di lavoro diventa Laboratorio in cui creare contesti organizzativi più rispettosi e inclusivi.


Le persone sono al centro di questo progetto di ricerca e di formazione: è un percorso all’interno della Formazione Diversitydiversità, pensato per riconoscere, includere e valorizzare bisogni ma anche aspirazioni dei singoli e delle singole. Il luogo di lavoro, in altre parole, diventa un laboratorio dove, attraverso i metodi e gli strumenti del Diversity Management, vengono individuati approcci e strategie capaci di far interagire fruttuosamente le specificità individuali, per creare contesti organizzativi più rispettosi e inclusivi. In quest’ottica si è intrapreso un progetto pilota, che coinvolge attivamente 15 figure preposte alla gestione del personale, principalmente capi-commessa e capi-cantiere. Un gruppo eterogeneo, che attraverso interviste in profondità e una formazione ad hoc, andrà a cimentarsi con la questione, controversa ma altresì densa di potenzialità, delle diversità sul lavoro e al lavoro, condizione fondamentale per incentivare benessere personale e organizzativo.

La formazione del progetto A tutta diversity

L’intero percorso, che si sviluppa in stretto rapporto e intrattenendo un dialogo costante con i cantieri, è pensato come un laboratorio di confronto e di scambio di esperienze, a partire dalle quali rafforzare una più forte logica di gruppo. E saranno appunto i cantieri i luoghi di sperimentazione di ipotesi di intervento elaborate dagli stessi partecipanti, interventi tanto più sostenibili in quanto modellati sulle esigenze e sulle caratteristiche di ciascun contesto organizzativo.

Si tratta di una scommessa interessante in un periodo irto di asperità e criticità, un esempio di come nuovi e più sofisticati strumenti manageriali entrano in dialogo con i valori al centro di Cooplat e del mondo cooperativo – quali il rispetto della persona e la dignità del lavoro – tentandone un potenziamento. La gestione e la valorizzazione delle diversità sono quindi una condizione fondamentale per fare innovazione, rafforzando al contempo la propria vocazione e il proprio ethos.
Tutti temi che peraltro ben si sposano con la filosofia e le iniziative che contraddistinguono il 2016, anno in cui Cooplat festeggia i suoi 70 anni di attività.

Il Laboratorio dopo sei mesi può ora contare su un gruppo formato e consapevole. Nella playlist video qui accanto un commento della coordinatrice Alessia Belli , mentre   i protagonisti si presentano ognuno a modo proprio, dando così un volto e un nome alle  tante diversità, vera ricchezza della nostra cooperativa.