DegustaMondoLat: il cibo per conoscersi e riconoscersi

In 70 anni, Home, Laboratorio Interculturale News, Le Iniziative, News by Enrica Stellatelli

Grande successo lo scorso 25 settembre presso la Casa del Popolo di Le Sieci (Pontassieve – Firenze) per la seconda edizione di DegustaMondoLat, festa a base di piatti tipici legati ai tanti diversi luoghi di provenienza dei nostri soci e addetti. L’iniziativa, proposta per la prima volta nel 2015 dal Comitato di Firenze, nell’anno del 70° ha puntato al coinvolgimento attivo di tutti i Comitati. E’ diventata così una rappresentazione concreta del Laboratorio interculturale e multiculturale che la cooperativa è già di per sé.

striscione

Alla Festa si sono presentati oltre 200 tra soci, addetti e loro familiari. La coloratissima tavolata era davvero un trionfo di sapori, profumi e ricette provenienti dai quattro angoli del pianeta: in cooperativa ci sono infatti quasi 400 lavoratori stranieri provenienti da 35 diverse nazioni. E poi c’erano le specialità delle diverse regioni italiane e città della Toscana in cui la cooperativa è presente.

 

 

tavolata

Così, accanto agli involtini vietnamiti o al riso speziato dello Shri Lanka, abbiamo potuto gustare il Cacciucco livornese o le tante specialità portate dalla numerosa rappresentativa sarda. Strepitoso il buffet dei dolci e per chiudere in bellezza un brindisi tutti insieme con la torta del 70°.

 

porceddu-2

“E’ stato un bellissimo momento – ha commentato il Presidente Fabrizio Frizzi – di incontro, di vicinanza, di condivisione. Il cibo è convivialità, occasione di scambio, di racconto delle diverse esperienze che convivono in Cooplat. Degustamondo è una manifestazione che quest’anno è cresciuta e che vogliamo far diventare una ricorrenza per tutta la cooperativa”.

Un momento insomma per conoscersi ma anche per riconoscersi tutti, pur nella diversità, come parte della grande famiglia Cooplat.

gruppogiancarla

DeGustaMondoLat ha quindi tutti i numeri per diventare un appuntamento annuale di grande significato e, perché no, anche un esempio per tanti che guardano con interesse alle iniziative della nostra cooperativa.

L’iniziativa si inserisce nel percorso che abbiamo denominato Laboratorio interculturale. Ricordiamo infatti che fin dal 2008 abbiamo investito risorse in ricerche scientifiche per delineare come era cambiato e come si era arricchito il profilo della cooperativa dal punto di vista dei territori d’origine. Dalla prima ricerca, conclusasi nel 2011 e curata dal Ceuriss, era emerso chiaramente che il lavoro era un riferimento fondamentale per la vita di ciascuno dei tanti soci intervistati.
A questa iniziativa ha fatto seguito la ricerca condotta dalla Dott.ssa Alessia Belli sul personale femminile straniero impiegato in cooperativa, ricerca che oggi è una pubblicazione dell’editore Franco Angeli.

panoramica

Ma DegustamondoLat 2016 non è finita.

A ogni “cuoco” è stato infatti chiesto, se lo vorrà, di raccontare il significato del piatto proposto per il singolo e per la comunità.
Vorremmo infatti  predisporre una sorta di ricettario originale, pieno di significati. Un modo semplice ma coinvolgente per affermare che nell’incontro, nell’interazione e nel rispetto tra culture diverse si può lavorare meglio e migliorare il mondo.