Cooplat per l’Istituto della Resistenza

In 70 anni, Home, News by Enrica Stellatelli

 

L’Istituto Storico della Resistenza in Toscana è una prestigiosa istituzione culturale con sede a Firenze. Promuove la conoscenza della storia del ‘900 e valorizza un prezioso patrimonio documentario: oltre 120 fondi archivistici, tra cui le carte di personalità come Calamandrei e Salvemini, e i documenti politici e militari della Resistenza. Dispone di una biblioteca con oltre 50.000 volumi, migliaia di periodici e un’ampia raccolta di riviste storiche.
Sviluppa la ricerca e la didattica della storia, è impegnato nel dibattito pubblico e promuove incontri e mostre, quali la recente “Firenze in guerra
Cura inoltre il portale di in/formazione storica: www.toscananovecento.it

L’Istituto è una onlus. È finanziato dalla Regione Toscana, da enti pubblici e privati, dai suoi soci e da chiunque voglia sostenerlo con erogazioni liberali e donazione del 5 per mille.

Cooplat in occasione del 25 Aprile ha voluto dedicare una pagina pubblicitaria all’Istituto, custode della cultura e della documentazione della Resistenza, perché da quella vicenda l’Antifascismo trovò la strada per affermarsi nella Costituzione Repubblicana, divenendo matrice delle libertà democratiche di cui godiamo ancora oggi.
Quella Carta afferma che la convivenza fra le persone deve basarsi su principi di libertà, giustizia e pace, a partire dalla centralità del lavoro.
Sono gli stessi principi che 70 anni fa portarono 9 ex Partigiani a fondare Cooplat.
Sono i valori che hanno accompagnato la crescita della cooperativa fino a portarla ad essere l’impresa moderna che vediamo oggi, forte dei suoi 100 milioni di fatturato e dei suoi 3000 addetti: un valore aggiunto per l’economia e la dinamica sociale, un’azienda che costruisce ogni giorno nel lavoro il proprio futuro.

Cooplat e l’ISRT

Lungo i Binari del Tempo – Settant’anni di storia di Cooplat